Notizia

Industry digest ottobre 2021

Nel Digest di questo mese diamo uno sguardo alle tecnologie innovative che modellano il settore dell’edilizia e dell’architettura, ai materiali da costruzione circolari nella Repubblica Ceca, ai piani per le città a zero emissioni di carbonio nell’UE, a una certificazione BREEAM Excellent per il nuovo edificio del governo locale di Anversa e alla top 10 delle più grandi imprese di costruzione europee.

Certificato BREEAM Excellent per il nuovo edificio del governo provinciale di Anversa

Due anni dopo la sua apertura, l’edificio del governo provinciale della città fiamminga di Anversa, alto 58 metri, ha ricevuto un certificato BREEAM Excellent. Con la sua struttura ruotata e le finestre triangolari, l’edificio progettato da Xaveer de Geyter Architects è un vero punto di riferimento e attira immediatamente l’attenzione di chiunque entri in città da est. Il Provinciehuis, come viene chiamato dai locali, è circondato da un parco pubblico con ampie aree verdi attraversate da sentieri curvi. 

BREEAM, acronimo di Building Research Establishment Environmental Assessment Method, determina le prestazioni di sostenibilità degli edifici sulla base di 9 parametri di valutazione: gestione, energia, salute e benessere, trasporti, acqua, materiali, rifiuti, consumo di suolo, ed ecologia e inquinamento. Scopri di più su questo affascinante edificio qui.

 

Idee rivoluzionarie che cambiano il settore edilizio

 La tecnologia sta cambiando drasticamente il mondo delle costruzioni. Quali idee e innovazioni daranno forma al settore nei prossimi anni? World Construction Today indica sette delle tecnologie di maggiore influenza di oggi e di domani.

Il primo della lista è il CAD, o computer-aided design (progettazione assistita dall’elaboratore): una tecnologia innovativa che ha avuto e continuerà ad avere un enorme impatto sull’architettura e sull’edilizia. L’ulteriore digitalizzazione renderà il processo di progettazione e costruzione ancora più trasparente ed efficiente. Lo stesso si può dire del Building Information Modelling (BIM, in italiano Modellizzazione delle Informazioni di Costruzione): consente agli architetti, agli ingegneri e agli appaltatori di collaborare in un modo che offre  piena trasparenza a tutte le parti. Usando gli stessi modelli 3D di un progetto e di tutte le sue installazioni, compresi gli impianti HVAC ed elettrici, tutti hanno una visione chiara di tutti i dettagli di progettazione e costruzione. Leggi l’articolo completo e scopri le altre cinque innovazioni qui.

 

Quando i rifiuti diventano materiale da costruzione grezzo

Il futuro di Praga è verde, sostenibile e circolare. La capitale ceca ha recentemente approvato il piano climatico 2030, che delinea obiettivi concreti per raggiungere una riduzione del 45% delle emissioni di CO2 entro il 2030. Il piano si concentra fortemente sulla sostenibilità e sull’economia circolare.  

Una delle nuove iniziative riguarda i centri di riutilizzo, dove la gente può lasciare oggetti indesiderati in modo che possano essere riciclati e utilizzati per altri scopi. Gli scarti prodotti dall’incenerimento di questi rifiuti possono essere convertiti in materie prime e utilizzati nell’industria delle costruzioni, ad esempio come strato di base nella costruzione di strade. Leggi la storia completa qui.

 Waste becomes construction material

 

 

 

NetZeroCities aiuta le città europee a diventare a impatto zero

Non è un segreto che la crisi climatica globale ha raggiunto un livello di emergenza. In conformità con l’Accordo di Parigi, l’Europa è impegnata a ridurre le emissioni di CO2 del 55% entro l’anno 2030 e a raggiungere la piena neutralità climatica entro il 2050. Il nuovo progetto NetZeroCities, lanciato nell’ottobre 2021, è un piano quadriennale che aiuterà le città europee a raggiungere i loro obiettivi. 

NetZeroCities riunisce 33 partner da 13 paesi europei. Questi partner lavoreranno insieme per aiutare le città a superare le barriere strutturali, istituzionali e culturali nel loro percorso verso la neutralità climatica. Per scoprire di più sugli strumenti che lo renderanno possibile, continua a leggere qui.

Climate-neutral cities

 

 

La Top 10 delle imprese edili in Europa

 Construction Europe ha pubblicato una lista delle imprese edili più grandi d’Europa. Sulla base dei ricavi dal 2020, l’elenco permette di analizzare l’impatto della pandemia da COVID-19. L’elenco rivela anche che nel 2020 le prime 100 aziende nel settore delle costruzioni hanno generato un fatturato totale di € 438,5 miliardi, con una diminuzione pari solo al 6,6%. Si tratta di un risultato piuttosto impressionante, date le circostanze estremamente difficili nell’anno del coronavirus. Scopri la top 10 completa qui.

Bouwbedrijven